Barbara Fronterrè e i libri

Ecco come è nata l’idea del Marzamemi Book Fest, l’evento culturale che animerà Marzamemi dal 18 al 20 ottobre

 

In questa foto sono più giovane ma ho già un’idea in testa: trasformare il mio paese nel paese dei libri. Riempirlo di pagine, parole, discussioni, scrittori: quante volte l’ho sognato, ragazzi!

E poi, questa storia che la Sicilia (con la Calabria, dice l’ISTAT) è la terra dove si legge meno!
Ma come, noi, la terra di Verga e Pirandello, di De Roberto, Camilleri e tutta la company di scrittrici e scrittori stupefacenti, non leggiamo?
Noi, nella terra dove è un grande libro perfino quello che non è scritto?
Dicono che ciò accade perché siamo poveri, c’è poca istruzione. I ragazzi partono, lacrime di nostalgia piovono sull’isola. Tutto è collegato. Siamo un’isola infelice, scrive Norwich.


Io, da sempre, amo totalmente i libri. Sono la mia ancora di salvataggio e qui da Liccamuciula c’è una grande libreria con su scritto : “LIBRO TERAPIA”.
E se i libri curano le persone, non possono curare un paese?
Anche per questo, mi sono tolta i libri dalla testa e ve li porto in piazza:

Dal 18 al 20 ottobre Marzamemi diventa il paese dei libri con il Marzamemi Book Fest, una manifestazione totalmente autofinanziata.
Qui trovate la pagina – evento del Marzamemi Book Fest con tutte le informazioni. Qui la
locandina-book-fest.